Archivio per Categoria motori

Dieditor

Finanziamento per acquisto auto usata

Finanziamento per acquisto auto usata

Il modo più economico e semplice per acquistare un’auto è finanziarla in tutto o in parte in contanti.

 

Se sei in grado di pagare l’intero prezzo in contanti, sarai il proprietario dell’auto a titolo definitivo.

 

Se acquisti un’auto con un contratto finanziario come l’acquisto di un contratto personale (PCP) o il noleggio di un contratto personale (PCH), il fornitore di servizi finanziari è proprietario dell’auto durante il contratto. Ciò significa che non puoi vendere l’auto e potresti perderla se resti indietro con i tuoi rimborsi.

 

Pro e contro

Pro

Poiché possiedi l’auto a titolo definitivo, puoi venderla in qualsiasi momento se le tue circostanze cambiano o se incontri problemi finanziari.

 

Non dovrai preoccuparti dei rimborsi mensili del prestito o dei termini e delle condizioni del tuo contratto di finanziamento.

 

Non ci sarà traccia di esso sul tuo rapporto di credito.

 

Non dovrai preoccuparti di dover pagare di più per un contratto finanziario di quanto valga l’auto.

 

Contro

Potresti scoprire che la tua scelta è più limitata e potresti essere tentato di scendere a compromessi sul livello di sicurezza o affidabilità del veicolo.

 

Avrai bisogno di una notevole quantità di denaro disponibile immediatamente.

 

Non aiuterà a migliorare il tuo rapporto di credito gestendo correttamente un prestito. Per questo motivo noi ti consigliamo il finanziamento per acquisto auto usata.

 

Se decidi di utilizzare contanti:

 

assicurati di avere abbastanza soldi per coprire i costi di gestione dell’auto, come assicurazione, bollo e manutenzione

anche se utilizzi i soldi dei tuoi risparmi, potresti pagare meglio per parte dell’auto sulla tua carta di credito, così puoi beneficiare della  protezione dell’acquisto con carta di credito . Ciò significa che la società emittente della carta è responsabile in solido con il rivenditore se qualcosa va storto. È meglio saldare il conto per intero il mese successivo.

Se decidi di finanziare l’auto:

 

utilizzare i tuoi risparmi per depositare il più grande deposito possibile ti darà accesso ai migliori tassi di interesse su qualsiasi contratto finanziario.

Dieditor

Auto storiche e auto d’epoca differenza

Le automobili sono un veicolo a quattro ruote che appassionano tantissime persone: che si tratti di amare guidarle, di adorare vederle sfrecciare in pista, perfino di collezionare modellini o addirittura di collezionarne di vere, le auto sono senza dubbio una passione e in quanto tale va coltivata.

 

Se in particolare siete interessati e state cercando qualcuno che si occupi di vendita auto d’epoca, vi consiglio allora di andare a visitare il sito web di Luzzago per vedere quali auto ha in vendita e scegliere il modello che fa più al caso vostro in base ai vostri gusti personali, e per farlo vi basta un rapido click sulle parole evidenziate a inizio del paragrafo per essere subito rimandati alla loro pagina web.

 

 

Le auto storiche vs le auto d’epoca

 

Fin troppo spesso queste due parole sono usate come se fossero dei sinonimi, quando in realtà si tratta di due concetti diversi. Sono due categorie di veicoli differenti e ciò va a influire in realtà anche su come il Codice della Strada le valuta.

Parliamo allora delle differenze tra le due:

  • Le auto storiche: si tratta di auto che possono circolare in tutta tranquillità per strada; deve essere iscritta a un registro storico e si può fare andando a fornire un certificato che attesti la data di costruzione e tutte le caratteristiche a livello tecnico della stessa per verificare che l’auto sia completamente originale; devono passare almeno 20 anni dall’immatricolazione prima che un veicolo possa avere questo titolo
  • Le auto d’epoca: si tratta di auto che, esclusi alcuni casi particolari, non possono circolare per strada; possiedono un certo interesse storico o di collezionismo ma che non possono più circolare per via delle loro caratteristiche inadatte (es, per via dei gas di scarico); quindi possono essere solo collezionate, conservate o esposte; inoltre queste auto vengono cancellate dal Pubblico Registro Automobilistico